2 commenti

  1. Cecilia Ciama

    Solitudini che viaggiano su binari diversi, che si spezzano a vicenda le catene del cuore per incontrarsi in uno spazio dove l’essere si muove spinto dai propri sogni e spoglio da ogni vincolo. La boxe come leitmotiv, la propria violenza che si riflette nella violenza dell’altro in un continuo arretrare e avanzare, nella ricerca del giusto equilibrio, in un mondo dove gli unici veri limiti sono quelli che tu imponi a te stesso. Bello e complesso il film e un CineSofia di grande spessore umano!

Rispondi a Viky Annulla risposta

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Time limit is exhausted. Please reload CAPTCHA.