5 commenti

  1. antonella

    Un brano che mischia paesologia, un diverso punto di vista riguardo la migrazione e la consapevolezza che incontrare l’Altro ci rivela qualcosa di noi ancora ignoto rendendoci in qualche modo compiuti.

  2. mario

    La squisita sensibilita’ di Maria Lucia travalica ogni ostacolo e giunge al cuore del lettore, affascinandolo.
    La cultura e l’animo sereno aiutano a costruire ponti e dare spazio ai sogni di liberta’ di ciascun cittadino del mondo. Ma poi siamo noi uomini, gretti, ignoranti e privi di buon senso a costituire il principale baluardo alle sacrosante aspettative che furono dei nostri nonni, dei nostri padri e perdurano ad essere dei migrant di oggi.

  3. Patrizia Sardisco

    Brava Lucia. Penso che tutti noi, in quanto esseri umani, abbiamo un nostro mare da attraversare per trovarci, per ricongiungerci alla riva cui sentiamo di appartenere. Negare questo, innalzare barriere, è uno scellerato abuso dai giorni contati. Grazie

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Time limit is exhausted. Please reload CAPTCHA.