Un commento

  1. Giancarlo

    Pensavo, iniziando a leggere, alle lotte delle idee. E non alle lotte come idee.
    Di noi stessi. Delle nostre identità.
    Che sono ognuno dei tanti piccoli elementi particolari, figli, a volte, di infiniti cambi di prospettive o direzioni. Ma anche la somma di tutti.
    E, nel momento presente, il totale da questo me stesso. Differente dal momento appena trascorso, ma diverso anche dal momento che sta per arrivare.
    E per non stare perennemente in lotta con noi stessi e con le idee che abbiamo di noi stessi, basta consapevolezza l’idea, anzi il fatto, che abbiamo molteplici identità che fanno di noi quello che siamo o appariamo. A volte serenamente in pace. Altre tumultuosamente in lotta.

Rispondi a Giancarlo Annulla risposta

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Time limit is exhausted. Please reload CAPTCHA.